Vai al contenuto principale
Oggetto:
Oggetto:

Civiltà latina

Oggetto:

Latin Civilisation

Oggetto:

Anno accademico 2016/2017

Codice dell'attività didattica
STU0153 - 6 cfu
Docente
Prof. Ermanno Malaspina (Titolare del corso)
Corso di studi
laurea magistrale in Filologia, Letterature e Storia dell'antichità
Anno
1° anno 2° anno
Periodo didattico
Secondo semestre
Tipologia
Affine o integrativo
Crediti/Valenza
6
SSD dell'attività didattica
L-FIL-LET/04 - lingua e letteratura latina
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Orale
Prerequisiti
Buona conoscenza della lingua latina. La conoscenza del greco non è obbligatoria.
Oggetto:

Sommario del corso

Oggetto:

Obiettivi formativi

 l modulo (36 ore) si propone di far acquisire una buona padronanza del metodo critico: intende perfezionare negli studenti le capacità di analisi scientifica dei testi e permettere loro di approfondire la conoscenza degli strumenti di ricerca, di partecipare attivamente alla discussione dei problemi critici proposti, anche attraverso l’attività seminariale, di confrontare metodi e problemi dell'indagine filologico-letteraria sui testi e di quella archeologica e storico-artistica sulle ville romane.  

 The course (36 hours) aims at refining the students’ ability in the scientific analysis of texts, and at deepening the knowledge of the research instruments. In particular, the subject is useful for collating methods and problems in the textual domain and in Roman archaeology.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

 Gli studenti che arrivano a sostenere questo esame hanno già sostenuto la prova d’ingresso scritta di latino della triennale e almeno 12 CFU nella materia.

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE
Completamento della conoscenza della lingua latina sotto il profilo storico.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Capacità di comprendere, tradurre e interpretare testi latini anche estranei al canone scolastico.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO
Capacità di analizzare consapevolmente un testo latino e di valutare la propria capacità di comprensione e di traduzione.

ABILITÀ COMUNICATIVE
Esprimersi in modo scientificamente corretto a riguardo degli argomenti della disciplina.

CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO
Perfezionare le capacità di apprendimento della lingua latina.

 Students face this exam when they have already passed the “prova d’ingresso scritta di latino” for undergraduates and have taken at least 12 CFU in Latin.

The expected results are consistent with the formative purposes shown above.

Oggetto:

Modalità di insegnamento

Lezioni frontali della durata di 36 ore complessive (6 CFU), che si svolgono in aula con l’ausilio di proiezioni. Il docente cerca di stimolare il più possibile gli studenti alla partecipazione attiva  (foglio firme, almeno 13 presenze su 18 lezioni).

 

36 hh of course (18 lessons) in classroom.

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

L’accertamento tramite esame orale si basa sulla traduzione di uno o più brani latini di coerente lunghezza, con domande di spiegazione di carattere testuale, archeologico e non solo, coerenti con le informazioni offerte in classe durante le lezioni; per gli studenti che non hanno frequentato, si aggiungono una o più domande di carattere teorico-sistematico sui testi di riferimento presenti in bibliografia. Se lo studente deve ancora sostenere la parte di storia letteraria, questa viene richiesta prima dell’esame monografico, tendenzialmente da un altro docente.

 The oral exam focuses on the evaluation of the written text and goes on with the translation of one or more passages, with questions on various matters (above all on philology and archaelogy), according to the program of the lessons. Students who did not attend the lessons must answer to further theoretic questions about the texts present in bibliography. If the student must pass even the previous exam about the history of Latin literature, this part will be asked just at the beginning of the whole exam, preferably by another professor.

 

Oggetto:

Attività di supporto

Se sarà possibile, saranno inserite lezioni di esperti di altre università.

Oggetto:

Programma

 LE VILLE DI PLINIO IL GIOVANE

Il corso è finalizzato alla lettura e alla comprensione (insieme filologica e contenutistica) di una scelta antologica delle lettere di Plinio il Giovane (l'elenco dei testi e le fotocopie del testo critico di riferimento saranno forniti in .pdf nel materiale didattico prima dell'inizio del corso).

PROGRAMMA PER FREQUENTANTI 

1. Lettura integrale in italiano di quattro libri dell'epistolario pliniano

2. Traduzione e commento filologico e contenutistico delle lettere indicate a lezione (I 3. 10. 24; II 8. 17; III 11. 19; IV 30; V 6; VI 31; VII 26; VIII 8. 20. 24; IX 7. 36. 40; Sen. ep. 86; Stat. Silv. I, 3; II, 2).

3. Lettura di due fra i contributi scientifici indicati in bibliografia (la lista subirà integrazioni durante il corso).

4.a.Prova orale sulla storia della letteratura latina.
Dall’A.A. 2009-2010 fa parte integrante di tutti gli esami del SSD L-FIL-LET/04 da 6/12 CFU (Letteratura, Lingua, Lingua e traduzione, Storia della Lingua latina), tranne Latino di base biennale da 6 CFU, oltre all’argomento monografico del corso, anche lo studio della Storia della letteratura latina, indipendentemente dal Corso di Laurea frequentato. Il programma d’esame del primo modulo da 6 CFU nel SSD L-FIL-LET/04 – qualunque esso sia – prevede lo studio della letteratura latina dalle origini a Tito Livio incluso; è obbligatoria la lettura almeno in italiano dei brani antologici presenti nel libro di testo. Gli autori che saranno argomento precipuo (ma non esclusivo) dell’esame sono i seguenti: Livio Andronico, Nevio, Plauto, Ennio, Catone, Terenzio, Lucilio, Lucrezio, Catullo, Cicerone, Cesare, Cornelio Nepote, Sallustio, Varrone, Virgilio, Orazio, Tibullo, Properzio, Ovidio, Tito Livio.
Il programma d’esame del secondo modulo da 6 CFU nel SSD L-FIL-LET/04 – qualunque esso sia – prevede lo studio della letteratura latina d’età imperiale, con esclusione degli autori cristiani; è obbligatoria la lettura almeno in italiano dei brani antologici presenti nel libro di testo. Gli autori che saranno argomento precipuo (ma non esclusivo) dell’esame sono i seguenti: Seneca padre, Fedro, Curzio Rufo, Seneca, Lucano, Persio, Petronio, Stazio, Marziale, Quintiliano, Plinio il vecchio, Giovenale, Plinio il giovane, Svetonio, Tacito, Apuleio, Ausonio, Ammiano, Claudiano, Macrobio.

4.b.  Per tutti gli altri studenti, il programma di letteratura è sostituito dalla traduzione di Plinio il Vecchio, Storia delle arti antiche, BUR 2000, l. XXXV, 112-129 (pp. 222-234 dell’edizione).

 PROGRAMMA PER NON FREQUENTANTI 

1. 2. 3. 4.a. o 4.b. invariati.

5. lettura in aggiunta di F. Trisoglio, La Personalità di Plinio il Giovane nei suoi rapporti con la politica, la società e la letteratura; traduzione di Plinio il Vecchio, Storia delle arti antiche, BUR 2000, l. XXXV, 15-19, 29-30, 42-56, 79-97 (pp. 150-154, 162-174, 198-212 dell’edizione).

 

PLINY'S VILLAS

1. Lecture of Pliny's Letters (4 books) in Italian translation.

2. Italian translation and commentary of some Letters by Pliny and of texts by other authors (I 3. 10. 24; II 8. 17; III 11. 19; IV 30; V 6; VI 31; VII 26; VIII 8. 20. 24; IX 7. 36. 40; Sen. ep. 86; Stat. Silv. I, 3; II, 2).

3. Study of two among the papers listed in bibliography.

4.a. The history of Latin literature (further information on the program in the web pages of Latin exams for undergraduates);

4.b. Students who already stood this part will translate Pliny’s the Elder, Storia delle arti antiche, BUR 2000, l. XXXV, 112-129 (pp. 222-234).

5. Non-attending students will add F. Trisoglio, La Personalità di Plinio il Giovane nei suoi rapporti con la politica, la società e la letteratura; translation of Pliny' the Elder, Storia delle arti antiche, BUR 2000, l. XXXV, 15-19, 29-30, 42-56, 79-97 (pp. 150-154, 162-174, 198-212).

Oggetto:

Testi consigliati e bibliografia

C. Plini Caecili Secundi, Epistularum libri decem, rec. R.A.B. MYNORS, Oxonii 1963.

Plinio il Giovane, Opere, 2 volumi, a cura di F. Trisoglio, Torino 1992.

R. Förtsch, Archäologischer Kommentar zu den Villenbriefen des jüngeren Plinius, Mainz 1993.

A.N. Sherwin-White, The Letters of Pliny: A Historical and Social Commentary, Oxford 1966.

Plinio, Storia delle arti antiche l. XXXV, Milano BUR 2000. 


Bibliografia aggiornata nel materiale didattico

 

C. Plini Caecili Secundi, Epistularum libri decem, rec. R.A.B. MYNORS, Oxonii 1963.

Plinio il Giovane, Opere, 2 volumi, a cura di F. Trisoglio, Torino 1992.

R. Förtsch, Archäologischer Kommentar zu den Villenbriefen des jüngeren Plinius, Mainz 1993.

A.N. Sherwin-White, The Letters of Pliny: A Historical and Social Commentary, Oxford 1966.

Plinio, Storia delle arti antiche l. XXXV, Milano BUR 2000.  


 Bibliography see please "Materiale didattico" folder

  

Oggetto:

Orario lezioni

GiorniOreAula
Lunedì10:00 - 12:00Aula 13 Palazzo Nuovo - Piano primo
Martedì10:00 - 12:00Aula 13 Palazzo Nuovo - Piano primo
Mercoledì10:00 - 12:00Aula 13 Palazzo Nuovo - Piano primo

Lezioni: dal 13/02/2017 al 29/03/2017

Oggetto:

Note

Il modulo è aperto agli studenti di tutti i corsi di laurea, ma per la sua tematica è pensato particolarmente per gli studenti della LS in archeologia.

Gli studenti di Filologia, letterature e storia dell'antichità che non abbiano sostenuto un esame scritto di latino nel corso di laurea triennale dovranno superare una versione, con un giudizio almeno "discreto" (24/30), prima di sostenere l'esame orale: gli interessati dovranno iscriversi all'appello di "Lingua e traduzione latina".

 This module is intended particularly for students of archaeology.

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 02/02/2017 12:21
Location: https://filologia.campusnet.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!