Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:

STORIA DELLA MINIATURA (LAUREA SPECIALISTICA)

Oggetto:

Anno accademico 2008/2009

Docente
Prof. Fabrizio Crivello (Titolare del corso)
Corso di studi
[f005-c207] laurea spec. in storia del patrimonio archeologico e storico-artistico - a torino
Anno
1° anno 2° anno
Periodo didattico
Primo semestre (prima e seconda parte)
Tipologia
Per tutti gli ambiti
Crediti/Valenza
5
SSD dell'attività didattica
L-ART/01 - storia dell'arte medievale
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Programma

IL RUOLO DELLA MINIATURA NEL DIBATTITO SU CASTELSEPRIO

Presentati i principali argomenti e metodi della Storia della miniatura (A), il corso intende esaminare, attraverso la letteratura storico-artistica, il ruolo della miniatura nel dibattito su Castelseprio: la questione stilistica, il problema della datazione, le singolarità iconografiche (B).

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

Testi di orientamento sono:
(A) O. Pächt, La miniatura medievale (1984), Boringhieri, Torino 1987, pp. 9-95.
(B) G. P. Bognetti, G. Chierici e A. de Capitani d'Arzago, Santa Maria di Castelseprio, Treccani, Milano 1948; K. Weitzmann, The Fresco Cycle of S. Maria di Castelseprio, Princeton University Press, Princeton, N.J. 1951; A. Peroni, Spunti per un aggiornamento della discussione sugli affreschi di S. Maria di Castelseprio, in «Rassegna Gallaratese di Storia e Arte», 32 (1973), pp. 19-27; C. Bertelli, Castelseprio e Milano, in Bisanzio, Roma e l'Italia nell'Alto Medioevo, CISAM, Spoleto 1988, pp. 869-914; M. Bernabò, Roma, Bisanzio, Castelseprio. Aggiornamenti dai manoscritti greci miniati di Giobbe, in Medioevo: immagini e ideologie, a cura di A. C. Quintavalle, Electa, Milano 2005, pp. 191-197.


Oggetto:

Note

Il corso ha svolgimento seminariale e la frequenza è obbligatoria; gli incontri si svolgeranno con cadenza settimanale nell'arco di tutto il primo semestre. Requisiti necessari sono aver superato un esame di Storia dell'arte medievale, una competenza medievistica di base e la conoscenza strumentale delle lingue straniere. Sono previste visite didattiche. I crediti verranno acquisiti attraverso la valutazione di una relazione scritta.
Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 08/04/2014 12:10