Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

LINGUISTICA TIPOLOGICA (LAUREA MAGISTRALE)

Oggetto:

Anno accademico 2012/2013

Codice dell'attività didattica
S1161
Docente
Davide Ricca (Titolare del corso)
Corso di studi
controllare nei Piani carriera a quali Corsi di studio è offerto l'insegnamento, a seconda della coorte di riferimento
Anno
1° anno 2° anno
Periodo didattico
Secondo semestre (prima e seconda parte)
Tipologia
Per tutti gli ambiti
Crediti/Valenza
6
SSD dell'attività didattica
L-LIN/01 - glottologia e linguistica
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Orale
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

Il corso si propone di fornire un quadro, a livello medio-avanzato, delle principali questioni concernenti la categoria grammaticale del caso (in senso morfologico), da un punto di vista teorico e tipologico.

 The course aims at providing an intermediate/advanced description of the main issues related to the grammatical category of (morphological) case, from a theoretical and typological perspective.

Oggetto:

Programma

Tipologia della categoria del caso

Principali caratteristiche dei paradigmi casuali: classi flessive, morfemi zero, sincretismi accidentali e polisemie sistematiche. Casi grammaticali e casi semantici. I valori della categoria del caso e la loro comparabilità interlinguistica. Gerarchia dei ruoli semantici espressi per mezzo del caso. Distribuzione sintagmatica delle marche di caso. Problemi di confine (caso vs. adposizione, flessione casuale vs. derivazione).

Typology of the category of case

The main features of case paradigms: inflectional classes, zero morphs, accidental syncretisms and systematic polysemies. Grammatical cases and semantic cases. Main values for the category of case and their interlinguistic comparability. Hierarchy of semantic roles expressed by case marking. Syntagmatic distribution of case markers. Problems of delimitation with neighbouring categories (case vs. adposition, case inflection vs. derivation).

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

Il modulo ha carattere seminariale, per cui molti materiali saranno forniti via via a lezione.  Come manuali di riferimento (di cui saranno utilizzate solo alcune parti) si possono indicare:

Barry J. Blake, Case (2nd edition). Cambridge, Cambridge University Press, 2001.

Andrej Malchukov e Andrew Spencer, The Oxford Handbook of Case. Oxford, Oxford University Press, 2009 (limitatamente a una scelta di capitoli che verrà indicata nel programma definitivo).

I materiali distribuiti e discussi durante il corso – inclusi ulteriori articoli di ricerca - saranno messi a disposizione degli studenti a fine corso presso la biblioteca “G. Melchiori”, Via Giulia di Barolo 3/A. Ai fini dell’esame, occorrerà quindi far riferimento al programma definitivo, che sarà presente in rete subito dopo la conclusione del corso.

Si farà inoltre uso di alcune carte del WALS (World Atlas of Language Structures), a cura di M. Haspelmath, M. S. Dryer, D.Gil, e B.Comrie, Oxford, Oxford University Press, 2005, consultabili in rete al sito http://wals.info. L’elenco delle carte in questione sarà specificato in dettaglio nel programma definitivo. 

Reference texts (only some parts will be included in the program): 

Barry J. Blake, Case (2nd edition). Cambridge, Cambridge University Press, 2001.

Andrej Malchukov and Andrew Spencer, The Oxford Handbook of Case. Oxford, Oxford University Press, 2009 (only a selection of chapters which will be indicated in the final detailed program).

Further materials - including research papers - will be distributed and discussed during the course, and will be available at the library at the end of the course. For the exam, it will therefore be necessary to refer to the final detailed program, which will be available on the Internet at the end of the course.



Oggetto:

Note

Il corso è rivolto preminentemente - ma non esclusivamente - agli studenti della laurea magistrale in Scienze Linguistiche (ordinamento D.M. 270). Gli studenti dell’ordinamento ai sensi del precedente D.M. 509/1999, ad esaurimento, che abbiano inserito nel loro piano carriera  “Linguistica tipologica” (5 CFU), e che debbano ancora sostenere il relativo esame, dovranno far riferimento al docente di questo corso. 

Gli studenti di Scienze linguistiche dell'ordinamento D.M. 270 possono dare l'esame solo dopo aver superato l'esame di "Approfondimenti di linguistica (12 CFU)". Chi avesse già sostenuto un esame di "Linguistica tipologica" nei due anni precedenti può iterarlo, caricando la dizione “Iterazione L-LIN/01” in una delle opportune regole del piano carriera.  

La frequenza è essenziale. Chi non potesse frequentare (in tutto o in parte) è pregato di contattare preventivamente il docente.

E’ indispensabile una conoscenza di base dell’inglese, che includa la capacità di comprensione della terminologia linguistica fondamentale.

Attending at the lectures is highly recommended. Students unable to attend regularly should contact the teacher before the beginning of the course.

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 08/04/2014 12:10
Non cliccare qui!