Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Letteratura latina medievale

Oggetto:

Medieval Latin Literature

Oggetto:

Anno accademico 2020/2021

Codice dell'attività didattica
LET0735
Docente
Francesco Mosetti Casaretto (Titolare del corso)
Corso di studi
laurea magistrale in Filologia, Letterature e Storia dell'antichità
Anno
1° anno 2° anno
Periodo didattico
Secondo semestre
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
6
SSD dell'attività didattica
L-FIL-LET/08 - letteratura latina medievale e umanistica
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Orale
Prerequisiti

Interesse allo sviluppo culturale e letterario della nozione di teatro e di arte drammatica nell'Occidente europeo. La conoscenza del latino non è necessaria ai fini del conseguimento dell'esame.

Interest in the cultural and literary development of the notion of theatre and dramatic art in Western Europe. Knowledge of Latin is not necessary to pass the exam.


Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

Coerentemente con gli obiettivi del percorso formativo di laurea magistrale, che si propone di promuovere la conoscenza e la comprensione dei testi della civiltà classica anche nei loro esiti medievali, e l'acquisizione di metodologie e competenze interdisciplinari, il corso intende indagare il ruolo svolto dal Medioevo nella riscoperta occidentale del teatro, ovvero: come si sviluppa l'idea di teatro dalla fine del Tardo Antico all'Umanesimo? Per quali vie il Medioevo ritrova modi e forme dell'arte drammatica? E qual è il rapporto fra monachesimo e teatro?

In line with the objectives of the Master's degree course, which aims to promote the knowledge and understanding of the texts of classical civilization also in their medieval outcomes, and the acquisition of interdisciplinary methodologies and skills, the course aims to investigate the role played by the Middle Ages in the Western rediscovery of theater, namely: how does the idea of theater develop from the end of the Late Antique to Humanism? In what ways does the Middle Ages find ways and forms of dramatic art? And what is the relationship between monasticism and theatre?

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Lo studente dovrà essere in grado di conoscere lo sviluppo culturale e letterario della nozione di teatro e di arte drammatica nell'Occidente europeo, inquadrando tale sviluppo storicamente e nella sua appartenenza a un genere, studiandone fonti e fortuna, e presentando i risultati dello studio in forma corretta, sia orale sia scritta.

The student should be able to understand the cultural and literary development of the notion of theatre and dramatic art in the European West, framing this development historically and in its belonging to a genre, studying its sources and fortune, and presenting the results of the study in a correct form, both oral and written.

Oggetto:

Modalità di insegnamento

data inizio corso: 25 Febbraio 2021 orario: tutti i giorni dal Lunedì al Venerdì, dalle ore 10 alle 12 (36 ore, modalità streaming)

Lezioni della durata di 36 ore complessive (6 CFU), che si svolgono in aula, in forma frontale, anche con l'eventuale ausilio di proiezioni.

Le modalità di svolgimento dell'attività didattica potranno subire variazioni in base alle limitazioni imposte dalla crisi sanitaria in atto. In ogni caso, se necessaria, sarà assicurata la modalità a distanza per tutto il corso.

Lessons lasting a total of 36 hours (6 CFU), which take place in the classroom, in frontal form, with the possible help of projections.

The way the teaching activity is carried out may be subject to variations according to the limitations imposed by the current health crisis. In any case, when necessary, the remote mode will be guaranteed for the entire class.

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

Conoscenze e capacità previste saranno verificate attraverso un colloquio orale, che prevede una domanda sulla parte istituzionale, e una domanda sulla parte monografica.

La preparazione sarà considerata adeguata (con votazione espressa in trentesimi) se lo studente dimostrerà le seguenti capacità:

- esposizione accurata e approfondita dei contenuti appresi, con padronanza lessicale e tecnica;

- rielaborazione articolata dei contenuti dell'insegnamento;

- eventuale applicazione autonoma ad altri testi delle conoscenze e della metodologia acquisite.

Expected knowledge and skills will be verified through an oral interview, which includes a question on the institutional part, and a question on the monographic part.

The preparation will be considered adequate (with a mark expressed in thirtieths) if the student demonstrates the following skills:

- accurate and in-depth presentation of the contents learned, with lexical and technical mastery;

- articulated reworking of the contents of the teaching;

- possible independent application of the acquired knowledge and methodology to other texts.

Oggetto:

Programma

Il teatro della Tarda Antichità - i Padri della Chiesa - la Cena Cypriani - teatro e Alto Medioevo - il dramma liturgico - il teatro agiografico di Rosvita di Gandersheim - da mimo a giullare - la commedia elegiaca - il problema del genere tragico - la consegna della teatralità all'Umanesimo.

Theatre in the Late Antiquity - the Fathers of the Church - the Cena Cypriani - theatre in the Early Middle Ages - Morality plays - Hrosvita of Gandersheim - from the mime to the juglar - the elegiac comedy - the problem of the tragedy - Humanism.

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

• F. Mosetti Casaretto, Il teatro latino medievale (secoli VI-XII), in G. Chiarini - F. Mosetti Casaretto, Introduzione al teatro latino, Milano 2004, pp. 133-172;

• L. Allegri, Teatro e spettacolo nel Medioevo, Roma-Bari 1990;

• F. Mosetti Casaretto, Assenza della scena, assenza del teatro?, in La scena assente. Realtà e leggenda sul teatro nel Medioevo, Alessandria 2006, pp. IX-XVII [dispense reperibili e scaricabili come Materiale didattico];

• F. Mosetti Casaretto, Le prospettive di carta del teatro mediolatino, in La scena assente. Realtà e leggenda sul teatro nel Medioevo, Alessandria 2006, pp. 69-90 [dispense reperibili e scaricabili come Materiale didattico];

• F. Mosetti Casaretto, Nel «segno» di Giona: il «teatro» della mente mediolatino, in La scena materiale. Oggetti e pratiche della rappresentazione nel teatro medievale, a cura di T. Pacchiarotti, Alessandria 2015, pp. 101-139 [dispense reperibili e scaricabili come Materiale didattico].

A scelta uno dei seguenti testi:

• Rabano Mauro - Giovanni Immonide, La Cena di Cipriano, a cura di F. Mosetti Casaretto - E. Rosati, Alessandria 2002;

• Rosvita, Dialoghi drammatici, a cura di F. Bertini, Milano 1986;

• Rosvita di Gandersheim, Poemetti agiografici e storici, a cura di L. Robertini e M. Giovini, Alessandria 2004;

• Ildegarda di Bingen, Ordo virtutum, a cura di M. Tabaglio, Verona 1999.

• F. Mosetti Casaretto, Il teatro latino medievale (secoli VI-XII), in G. Chiarini - F. Mosetti Casaretto, Introduzione al teatro latino, Milano 2004, pp. 133-172;

• L. Allegri, Teatro e spettacolo nel Medioevo, Roma-Bari 1990;

• F. Mosetti Casaretto, Assenza della scena, assenza del teatro?, in La scena assente. Realtà e leggenda sul teatro nel Medioevo, Alessandria 2006, pp. IX-XVII;

• F. Mosetti Casaretto, Le prospettive di carta del teatro mediolatino, in La scena assente. Realtà e leggenda sul teatro nel Medioevo, Alessandria 2006, pp. 69-90;

• F. Mosetti Casaretto, Nel «segno» di Giona: il «teatro» della mente mediolatino, in La scena materiale. Oggetti e pratiche della rappresentazione nel teatro medievale, a cura di T. Pacchiarotti, Alessandria 2015, pp. 101-139.

By free choiche of the students, one of these books:

• Rabano Mauro - Giovanni Immonide, La Cena di Cipriano, a cura di F. Mosetti Casaretto - E. Rosati, Alessandria 2002;

• Rosvita, Dialoghi drammatici, a cura di F. Bertini, Milano 1986;

• Rosvita di Gandersheim, Poemetti agiografici e storici, a cura di L. Robertini e M. Giovini, Alessandria 2004;

• Ildegarda di Bingen, Ordo virtutum, a cura di M. Tabaglio, Verona 1999.

 



Oggetto:

Note

La frequenza è vivamente consigliata.

Attendance is recommended.

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 22/01/2021 19:04